de fr it

Belorsier

Fam. cittadina di Saint-Ursanne; diversi suoi membri furono notai, ufficiali ed esponenti del clero dell'antico principato vescovile di Basilea. La genealogia dei B. è spesso di incerta ricostruzione. Il primo esponente noto della fam. è Ruedin, menz. fra il 1373 e il 1398. Gauthier II (1457, dopo il 1512, Marie Gouffi, di Bienne) fu notaio, luogotenente del balivo di Saint-Ursanne (1475-88), luogotenente della giurisdizione (mairie) di Delémont (1487), esattore (1493) e giudice (1496) della città di Delémont, e infine balivo di Saint-Ursanne (1497-1512). Adottò il nipote Georges Mollitor-B., che assunse il patronimico di B. Georges, notaio, fu cancelliere della città di Delémont (1509), luogotenente del balivo a Porrentruy (1517) e balivo di Saint-Ursanne (1520); nel 1505 compose un poema in franc. dedicato a S. Ursicino. Due dei suoi figli furono canonici, Ruedin a Moutier-Grandval e Nicolas a Saint-Ursanne (1540-72). La fam. si estinse con Nicolas, abiatico di Georges.

Riferimenti bibliografici

  • Anthologie jurassienne, 1, 1964, 57-61 (estr. del poema di Georges Belorsier)
  • A. Rais, Livre d'or des familles du Jura, 1, 1968, 142-144
  • HS, II/2, 459