de fr it

Raspieler

Fam. di vetrai e notabili attivi nel principato vescovile di Basilea e nella Franca Contea, catt., oggi estinta. Nel 1661-62 Germain, Georges e Jean, abiatici di Georg, maestro vetraio di Hall (Tirolo) emigrato nella Foresta Nera poco prima del 1600, si stabilirono nel principato vescovile, dove furono attivi presso la vetreria di Lobschez (com. Soubey). I loro figli presero parte alla fondazione di vetrerie nella Franca Contea (1696-1731), sia come maestri sia come operai, e all'apertura di quella di Biaufond nel 1749. Il ramo che ebbe origine da Germain rimase nel principato vescovile e annoverò notabili sotto i diversi regimi: Melchior (1670-1723), medico e borgomastro di Glovelier, i suoi figli Pierre Joseph (1695-1775), appaltatore dei sali, e François Ferdinand (1696-1762), parroco e poeta dialettale, i suoi abiatici François Ferdinand (1748-1803), giureconsulto, consigliere aulico, poi consigliere generale dell'Haut-Rhin, e François Ignace (1751-1816), pres. del tribunale civile, e suo pronipote Pierre Joseph Dagobert (1772-1848), avvocato e bibliotecario della scuola centrale del Dip. del Mont-Terrible.

Riferimenti bibliografici

  • G. J. Michel, Verriers et verreries en Franche-Comté au XVIIIe siècle, 2 voll., 1989
  • W. Neutzling, Die Glasmacherfamilie Raspiller, 1989