de fr it

Auguste-HenriBerthoud

20.4.1829 Parigi, 13.3.1887 Neuchâtel, rif., di Fleurier. Figlio di Auguste-Louis e di Anne, nata B. Anna Sidonie Joly, di Fleurier. A Parigi frequentò la scuola di belle arti e l'atelier di Ary Scheffer. Intimo di Camille Corot, che divenne suo maestro, lavorò a Barbizon (F) con Théodore Rousseau, Charles François Daubigny, Narcisse Virgile Diaz de la Peña e Constant Troyon, sviluppando uno stile paesaggistico vicino a quello dei suoi amici. Viaggiò frequentemente in Normandia. Nel 1852 si stabilì a Losanna, dove ricevette alcune viste di Corot. L'incontro con Albert de Meuron nell'Oberland bernese (1856) destò il suo interesse per il paesaggio alpestre. Visse 14 anni a Interlaken, dipingendo le cime della regione. Nel 1874 si stabilì a Colombier (NE) e a Neuchâtel.

Riferimenti bibliografici

  • L'art neuchâtelois, 1992, 80 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.4.1829 ✝︎ 13.3.1887