de fr it

PeterBirmann

Allegoria della rivoluzione basilese del 1798. Penna e acquerello (Kunstmuseum Basel, Kupferstichkabinett, Inv. Bi. 361.17; fotografia Martin Bühler).
Allegoria della rivoluzione basilese del 1798. Penna e acquerello (Kunstmuseum Basel, Kupferstichkabinett, Inv. Bi. 361.17; fotografia Martin Bühler). […]

24.12.1758 Basilea, 18.7.1844 Basilea, di Basilea. Figlio di Rudolf, scalpellino. (1792) Dorothea Haag. Dopo l'apprendistato dal padre, nel 1771 avviò una formazione artistica presso Rudolf Huber il Giovane, che completò dapprima a Porrentruy da August Kaufmann e più tardi a Berna nell'atelier Wagner, poi da Marquard Wocher e infine da Johann Ludwig Aberli. Dal 1781 al 1790 soggiornò a Roma: in un primo tempo fu attivo nella bottega di Louis Ducros, in seguito diresse la scuola di calcografia di Giovanni Volpato. A Roma incontrò Goethe e realizzò numerose vedute dei dintorni della città, improntate agli stilemi classicisti, in particolare ai paesaggi di Claude Lorrain. Nel 1790 rientrò a Basilea e l'anno successivo aprì una scuola di pittura per artisti e imbianchini (tra i suoi allievi vi furono Achilles Benz, Hieronymus Hess) con atelier e galleria d'arte, abbinata all'edizione di acqueforti colorate (vedute topograficamente esatte della Svizzera).

Riferimenti bibliografici

  • Basler Kleinmeister zur Zeit von Isaak Iselin (1728-1782), cat. mostra Basilea, 1977
  • DBAS, 113 sg.
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 24.12.1758 ✝︎ 18.7.1844