de fr it

Amlehn

Antico casato di Lucerna, i cui membri erano eleggibili al Consiglio. Il suo nome è attestato già nel XIV secolo. Rudolf fu il primo Amlehn a entrare nel Grande (1400) e poi nel Piccolo Consiglio (1410); non è peraltro provato che egli fosse imparentato con gli altri Amlehn che seguirono. Stefan, padre di Niklaus, ottenne la cittadinanza di Lucerna nel 1509 e divenne membro del Grande (1517) e del Piccolo Consiglio (1522-1550), fu a più riprese balivo e tesoriere. Ultimo esponente maschile della famiglia fu Melchior, membro del Grande Consiglio e balivo (1567), figlio di Niklaus. L'ascesa del casato, che raggiunse il suo culmine verso la metà del XVI secolo, fu possibile anche grazie al fatto che le più antiche famiglie dell'élite lucernese vennero progressivamente emarginate politicamente e dovettero cedere varie cariche importanti. La famiglia perse però il suo prestigio a seguito della caduta di Niklaus durante l'affare Pfyffer-Amlehn.

Riferimenti bibliografici

  • K. Messmer, P. Hoppe, Luzerner Patriziat, 1976