de fr it

Helmlin

Fam. della città di Lucerna, i cui membri erano eleggibili al Consiglio. Il primo esponente conosciuto, Ruodi, di Pfäffikon (SZ), ottenne nel 1404 la cittadinanza lucernese. L'ascesa politica della fam. cominciò con Hans, membro del Gran Consiglio (dal 1430) e del Piccolo Consiglio (dal 1458), e raggiunse l'apice con gli scoltetti Rochus (->) e Johann (->). Appartenente alla corporazione dello Zafferano, la fam. fu attiva nel commercio intern. di vino e sale. Nel XVII sec., probabilmente per problemi finanziari, alcuni H. entrarono al servizio della Spagna a Milano. Maria Magdalena fu autrice di una cronaca del suo convento, il S. Anna a Lucerna, e Ludwig (1640) fu custos a Beromünster e preposito a Bischofszell. Gli H. sono annoverati tra le fam. emerse nel XV sec. e poi scomparse dai Consigli nella prima metà del XVII sec. (nel 1633 dal Piccolo Consiglio). L'ultimo Granconsigliere fu Jost Franz (figlio dell'ultimo membro del Piccolo Consiglio, landscriba a Locarno, morto nel 1665). Il ramo maschile della fam. si estinse probabilmente nel 1687 a Einsiedeln con Friedrich, benedettino.

Riferimenti bibliografici

  • F. Kurmann, Die politische Führungsschicht in Luzern 1450-1500, 1976
  • K. Messmer, P. Hoppe, Luzerner Patriziat, 1976