de fr it

GeorgesDessouslavy

Georges Dessouslavy davanti al suo cavalletto da pittore a La Chaux-de-Fonds (1941). Fotografia di Paul Senn (Bernische Stiftung für Fotografie, Film und Video, Berna) © Fondazione Gottfried Keller.
Georges Dessouslavy davanti al suo cavalletto da pittore a La Chaux-de-Fonds (1941). Fotografia di Paul Senn (Bernische Stiftung für Fotografie, Film und Video, Berna) © Fondazione Gottfried Keller.

13.7.1898 La Chaux-de-Fonds, 21.8.1952 Yverdon, rif., di Fenin-Vilars-Saules. Figlio di Frédéric-Louis, commerciante di gessi. Lina Kehrer. Frequentò la scuola d'arte di La Chaux-de-Fonds (1914-16) e la scuola di belle arti di Ginevra (1916-20). Pittore di figure e di nature morte, paesaggista, autore di scenari monumentali e litografo, D. insegnò alla scuola d'arte di La Chaux-de-Fonds. Le sue opere, influenzate negli anni 1930-40 dalla pittura postimpressionista, furono in seguito segnate da una conversione improvvisa al postcubismo. Le pitture murali che realizzò nell'atrio delle stazioni di Neuchâtel (1938) e di La Chaux-de-Fonds (1946-52) testimoniano l'esistenza di questi due poli.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BVCF
  • G. Dessouslavy, 1898-1952, cat. mostra La Chaux-de-Fonds, 1953
  • DBAS, 258 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.7.1898 ✝︎ 21.8.1952