de fr it

KarlDick

Karl Dick nel suo atelier nel 1942. Fotografia di Paul Senn (Bernische Stiftung für Fotografie, Film und Video, Berna) © Fondazione Gottfried Keller.
Karl Dick nel suo atelier nel 1942. Fotografia di Paul Senn (Bernische Stiftung für Fotografie, Film und Video, Berna) © Fondazione Gottfried Keller.

16.4.1884 Niedereggenen (Baden, D), 1.2.1967 Basilea, rif., in origine cittadino ted., dal 1936 di Basilea. Figlio di Karl Eduard, pastore rif. Dopo aver preso lezioni di disegno da Rudolf Löw a Basilea e dallo zio Wilhelm Balmer, negli anni 1905-06 compì un soggiorno di studio a Parigi e frequentò l'Acc. Julian. Negli anni 1907-09 fu dapprima allievo e poi insegnante alla scuola di belle arti di Hermann Meyer a Basilea. Fra il 1909 e il 1910 trascorse nuovamente un soggiorno di studio a Parigi. Fece amicizia con i pittori Paul Basilius Barth, Numa Donzé, Jean Jacques Lüscher ed Ernesto Schiess. Dopo aver preso parte alla guerra in Germania (1914-18), nel 1919 fece ritorno in Svizzera grazie all'intervento della Soc. basilese di belle arti. Dipinse spec. paesaggi, ma anche ritratti e alcune nature morte. Influenzato da Gustave Courbet, dagli impressionisti, da Paul Cézanne e da Vincent van Gogh, D. fu l'esponente più conservatore della scuola pittorica basilese detta "dei toni scuri".

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 259 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.4.1884 ✝︎ 1.2.1967