de fr it

Johann JakobFrey

27.1.1813 Basilea, 30.9.1865 Frascati (Lazio), di Basilea. Figlio di Samuel, calcografo. (1854) Magdalena Bartoli. Seguì lezioni di disegno presso il padre e Hieronymus Hess. Dopo un soggiorno a Parigi, si trasferì a Monaco (1834); da qui partì per Roma (1835 ca.) grazie al sostegno della mecenate Emilie Linder. In Italia viaggiò nelle diverse regioni del Paese e dal 1841 vendette regolarmente i suoi quadri ai turisti. Nel 1842-43 accompagnò l'archeologo Richard Karl Lepsius in una spedizione prussiana in Egitto, cui fecero seguito più tardi altri viaggi. Ludovico I di Baviera e Federico Guglielmo IV divennero suoi protettori. Le sue vedute it., eseguite con grande minuzia, sono ispirate al classicismo, mentre i colorati disegni a penna realizzati durante la spedizione in Egitto hanno un carattere fresco e personale.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 348 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 27.1.1813 ✝︎ 30.9.1865

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Frey, Johann Jakob", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.11.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022299/2009-11-04/, consultato il 22.10.2020.