de fr it

Ettlin

Antica fam. obvaldese, cittadina di Kerns (E.) e di Sarnen (Etlin). Il ramo contadino, originario di Kerns, annoverò regolarmente tra le sue file Consiglieri (dal 1506) e giudici del tribunale dei Quindici (dal 1544); tuttavia non fece parte delle fam. dirigenti di Obvaldo. Solo nella seconda metà del XIX sec., due medici di Sarnen, Simon (->) e suo figlio Eduard (1854-1919) furono eletti nel governo cant. obvaldese. Nel XX sec. altri quattro E. di Kerns, Anton (1837-1914), Anton (->), Anton (->) e Josef (->), rivestirono la carica di Consigliere di Stato. Dalla metà del XVIII sec. Hans Josef (1721) e suo figlio Franz Xaver (1756-1825) lavorarono a Kerns come fonditori di stagno. Lo scultore Joseph Maria (1791-1874), figlio dell'ebanista Hans Nikolaus (1765-1844) e dal 1811 allievo di Franz Abart, ornò le chiese di numerosi cant. con tabernacoli, altari e fonti battesimali. Niklaus (1830-1915), suo allievo e figlio del maestro falegname Balthasar (1791-1866), e i suoi figli Johann (scultore, 1867-1951) e Niklaus (disegnatore, ebanista, costruttore di altari, architetto, 1869-1956) realizzarono principalmente altari per chiese e cappelle della Svizzera centrale e monumenti funebri. Dal XVII al XX sec. la fam. degli E. di Kerns ebbe 12 religiosi, tra i quali il noto padre benedettino Lukas (->).

Riferimenti bibliografici

  • A. Küchler, Chronik von Kerns, 1937