de fr it

WalterHelbig

Incisione sulla copertina di una cartella di 16 silografie, realizzate dall'artista tra il 1911 e il 1925 e accompagnate da 16 poesie di Hans Arp (Collezione privata).
Incisione sulla copertina di una cartella di 16 silografie, realizzate dall'artista tra il 1911 e il 1925 e accompagnate da 16 poesie di Hans Arp (Collezione privata).

9.4.1878 Falkenstein (Sassonia), 26.3.1968 Ascona, cittadino ted., dal 1938 di Ascona. Figlio di Rudolf Guido, sindaco di Falkenstein. (1907) Elisabeth Goetze, pianista e cantante. Seguì una formazione pittorica all'Acc. di Dresda (1895-1900). Dal 1899 al 1903 realizzò dipinti religiosi a Dresda sotto la guida di Otto Gussmann. Nel 1903 collaborò con Otto Müller a Dresda-Rockau. Dopo un soggiorno ad Amburgo (1905-09), entrò in contatto con i sodalizi artistici della Brücke e dello Sturm a Berlino e del Cavaliere azzurro a Monaco (1909-10). Fu tra i fondatori della Nuova Secessione a Berlino (1909), del Moderner Bund a Weggis (1911) e del Gruppo di novembre a Berlino (1918). Trasferitosi in Svizzera nel 1911, dal 1916 risiedette a Zurigo, dove ebbe contatti con la cerchia dadaista, e dal 1924 ad Ascona, dove fu tra i fondatori del gruppo pittorico dell'Orsa maggiore. Fu membro del Salon de 1940 a Parigi e della Lega degli artisti ted. (1953). I suoi dipinti, inizialmente caratterizzati da un cromatismo tono su tono, furono in seguito contraddistinti da una pennellata più libera; le forme risultano delimitate da spessi contorni neri. Dal 1950 ca. la sua pittura si orientò verso l'astrattismo.

Riferimenti bibliografici

  • W. Helbig, cat. mostra Locarno, 1993
  • DBAS, 475
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 9.4.1878 ✝︎ 26.3.1968