de fr it

AdolfHerbst

16.8.1909 Emmen, 25.8.1983 Zurigo, di Emmen. Figlio di Karl Gustav Adolf, ebanista. 1) (1938) Lydia Roest; 2) (1957) Sylvia Marta Hänsli; 3) (1971) Lydia Roest (prima moglie). Dopo un apprendistato di disegnatore edile a Lucerna (1925), frequentò la scuola tecnica superiore di Burgdorf e il Politecnico fed. di Zurigo (1929-33). Nel 1935 si trasferì a Parigi per dedicarsi alla pittura. Nel 1936 frequentò l'Acc. della Grande Chaumière; negli anni 1938, 1939 e 1942 ottenne una borsa fed. di belle arti. Rientrato in Svizzera, prestò servizio attivo (1939-45). Nel 1940 incontrò Hedy Hahnloser-Bühler, che divenne sua mecenate. Di nuovo a Parigi nel 1946, tornò definitivamente in Svizzera due anni dopo. Realizzò pitture a graffito nell'edificio scolastico di Emmen (1947) e per la Viscosuisse AG a Emmenbrücke (1958). Nel 1959 compì un soggiorno in Italia. Ricevette il premio del fiorino a Firenze (1963) e il premio artistico della città di Zurigo (1982). Le nature morte, gli interni, i ritratti e soprattutto i nudi femminili sono improntati al cromatismo fauve; si attengono al principio del chiaroscuro, ma la superficie si presenta come un intreccio di colori.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Der Maler A. Herbst 1909-1983, 1987
  • DBAS, 477
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.8.1909 ✝︎ 25.8.1983