de fr it

AlfonsMagg

14.7.1891 Zurigo, 8.12.1967 Zollikon, catt., di Zurigo. Figlio di Joseph, commerciante, e di Josephine Regenbogen. (ca. 1916) Mary Toof nata Avery. Frequentò la scuola commerciale a Zurigo (1907-09) e, come uditore, i corsi della sezione di grafica della scuola di arti applicate. Dal 1910 al 1917 visse a Monaco, dove fu allievo di Georg Roemer, lavorando in seguito come scultore indipendente. Compì viaggi di studio in tutta Europa. Dopo il rientro a Zurigo (1917), si avvicinò alla scultura franc. (Aristide Maillol). Oltre a busti di personalità di spicco come Auguste Forel (1931), papa Pio XII (1939) o Franz I principe del Liechtenstein (1942) e ad alcuni nudi, realizzò sculture e rilievi di soggetto religioso. Acquisì ampia notorietà con il Rossbändiger, una monumentale scultura di impronta classicistica presentata all'Esposizione nazionale di Zurigo nel 1939. Espose a Zurigo e Friburgo.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 668
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.7.1891 ✝︎ 8.12.1967

Suggerimento di citazione

Oberli, Matthias: "Magg, Alfons", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 13.08.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022509/2008-08-13/, consultato il 04.12.2020.