de fr it

HeinrichNatter

16.3.1844 Graun (oggi Curon, Alto Adige), 13.4.1892 Vienna, Zurigo (per suo desiderio), catt., cittadino austriaco. Figlio di Anton, contadino, tornitore, insegnante e medico condotto, e di Maria Stanger. (1874) Ottilie Hirschl. Dopo un apprendistato di scultore a Merano, frequentò l'Acc. di Monaco, dove fu allievo di Max Widnmann. Dopo un lungo viaggio in Italia, si stabilì prima a Monaco e infine a Vienna. Tra i numerosi monumenti realizzati da N. si distingue una statua di Ulrich Zwingli collocata presso la Wasserkirche a Zurigo (1881-85), che l'artista stesso considerava il suo capolavoro. Nell'opera, improntata alla solida monumentalità caratteristica di N., si avvertono però pure echi delle sue inclinazioni simboliste. Fu cavaliere dell'ordine di Francesco Giuseppe.

Riferimenti bibliografici

  • Kleine Schriften, 1893 (postumo)
  • SKL, 2, 467 sg.
  • I. Spitzbart, Der Bildhauer H. Natter (1844-1892), 1991
  • NZZ, 10.8.1999
  • G. Kreis, Zeitzeichen für die Ewigkeit, 2008, 190, 318-322
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.3.1844 ✝︎ 13.4.1892

Suggerimento di citazione

Ulrich, Dieter: "Natter, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.07.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022548/2009-07-08/, consultato il 05.12.2020.