de fr it

Hans JakobOeri

16.12.1782 Kyburg, 24.2.1868 Zurigo, riformato, di Zurigo. Figlio di Hans Georg, pastore riformato, e di Cleophea von Meiss. Celibe. Dopo un apprendistato presso il paesaggista Johann Kaspar Kuster (1800), dal 1802 partecipò a esposizioni locali a Zurigo. Dal 1803 al 1807 soggiornò con David Sulzer a Parigi, lavorando nell'atelier di Jacques-Louis David. Insieme a Jakob Christoph Miville, nel 1809 compì un viaggio a Mosca, dove fu insegnante e ritrattista. A causa della campagna di Russia di Napoleone nel 1812 fuggì da Mosca a Lubecca; numerosi suoi studi andarono perduti. Tornato a Zurigo nel 1819, fu litografo per l'editore d'arte basilese Birmann & Söhne e per Johann Velten, mercante d'arte di corte a Karlsruhe. In seguitò compì viaggi a Dresda, Francoforte sul Meno e Kassel. Realizzò ritratti, grandi litografie ispirate a Hans Holbein il Giovane, Raffaello e Fra Bartolomeo, soggetti storici (disegni e acquarelli) e riproduzioni di costumi tradizionali (Kostüm-Studien aller Jahrhunderte christlicher Zeitrechnung).

Riferimenti bibliografici

  • Dizionario biografico dell'arte svizzera, 1998, 793-794
  • V. von Fellenberg, «Von Minister Markov zur Muse Aleksandr Puškins», in Von Zürich nach Kamtschatka, a cura di E. Maeder, P. Niederhäuser, 2008, 117-137
  • V. von FellenbergGrenzüberschreitungen und Akademiefiasko: Hans Jakob Oeri und das Schweizer Kunstschaffen im 19. Jahrhundert, 2017
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.12.1782 ✝︎ 24.2.1868