de fr it

AlfredRehfous

22.1.1860 Ginevra, 29.6.1912 Saillon, rif., di Ginevra. Figlio di John, ingegnere, e di Rose Jolimay. (1900) Stéphanie Aymon, figlia di Alphonse. Frequentò la scuola di belle arti a Ginevra (1876-80), dove fu allievo di Barthélémy Menn, e soggiornò poi a Parigi fino al 1889. Partecipò a numerose esposizioni nazionali e intern. e ottenne una medaglia d'oro all'Esposizione universale di Parigi del 1900. Si stabilì in seguito nel Vallese. Acquisì notorietà soprattutto grazie ai paesaggi e alle vedute alpine ameni e gradevoli, caratterizzati da un cromatismo chiaro e luminoso. È considerato un esponente della cosiddetta scuola di Savièse. Membro della commissione fed. delle belle arti, nel 1913 il Museo Rath a Ginevra gli dedicò una mostra commemorativa.

Riferimenti bibliografici

  • D. Baud-Bovy, «A. Rehfous», in Neujahrsblatt der Zürcher Kunstgesellschaft, 1914
  • L'Ecole de Savièse, cat. mostra Martigny, 1974
  • DBAS, 855
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.1.1860 ✝︎ 29.6.1912

Suggerimento di citazione

Oberli, Matthias: "Rehfous, Alfred", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.12.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022585/2009-12-17/, consultato il 21.10.2020.