de fr it

FritzSchider

13.2.1846 Salisburgo, 15.3.1907 Basilea, cittadino austriaco, dal 1885 di Basilea. Figlio di un fabbricante del ceto medio salisburghese. (1877) Karolina Kirchdorffer, nipote del pittore Wilhelm Leibl. Dopo le scuole superiori a Linz, dal 1865 frequentò l'Acc. di belle arti di Vienna. Strinse amicizia con Hans Makart e studiò all'Acc. di Monaco di Baviera (1868-73). Nel 1869, in occasione della prima esposizione intern. d'arte a Monaco, fu influenzato in maniera decisiva dalle opere di Gustave Courbet e di Wilhelm Leibl, suo amico intimo. Dal 1876 fu insegnante presso la scuola di disegno e modellaggio di Basilea, attività intervallata da vacanze prolungate in Italia. Realizzò principalmente quadri di genere, interni e paesaggi. Nel 1896 fu insignito del dottorato h.c. dalla facoltà di medicina dell'Univ. di Basilea per il suo atlante anatomico Plastisch-anatomische Studien für Akademien […] (1891-93).

Riferimenti bibliografici

  • B. Röhrl, Der Maler und Graphiker F. Schider (1846-1907), 1994, 651-669
  • DBAS, 931 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.2.1846 ✝︎ 15.3.1907

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Schider, Fritz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.07.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022622/2011-07-26/, consultato il 28.10.2020.