de fr it

ChristophSchweizer

Menz. la prima volta nel 1532 come figlioccio di Christoph Froschauer il Giovane, al più tardi nel 1589, di Zurigo. Figlio di Michael, tipografo, di Wildberg (Foresta Nera). Nel 1562 è attestato a Zurigo come intagliatore di forme. Attorno al 1564 era attivo probabilmente presso l'officina di Christoph Froschauer, dopo il 1570 soprattutto presso Jost Ammann. Realizzò fogli volanti e, come editore, stampò fogli volanti, opuscoli e libri. I fogli volanti intitolati Mann im Ei (1569) e una stampa ornata di un'incisione che illustra un fenomeno soprannaturale (1570) sono conservati presso la Biblioteca centrale di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • Zürcher Kunst nach der Reformation, cat. mostra Zurigo, 1981
  • G. Bartrum (a cura di), Hollstein's German Engravings, Etchings and Woodcuts: 1400-1700, vol. 56, 2001
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Christoph Schweitzer
Christoph Schwytzer
Dati biografici Prima menzione 1532 ✝︎ al più tardi nel 1589

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Schweizer, Christoph", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.11.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022640/2011-11-11/, consultato il 20.10.2020.