de fr it

OttoStaiger

3.9.1894 Basilea, 5.9.1967 Basilea, dal 1910 di Basilea. Figlio di Johannes Nepomuk, procuratore, e di Lydia Veronika Schäfer. (1922) Frieda Hunziker, figlia di Jakob. Svolse un apprendistato di pittore su vetro e frequentò la scuola di arti e mestieri a Basilea (1912-14). Prestò servizio attivo (1914-18), studiando nel contempo pittura con Hermann Meyer a Basilea. Soggiornò a Ginevra (1919-22) e vinse il primo premio del concorso Diday (1921). Nel 1925 aderì al gruppo Rot-Blau e fu tra i fondatori del gruppo Rot-Blau II (1928) e del Gruppo 33 (1933). Dal 1922 visse in Ticino e dal 1927 prevalentemente a Basilea. Fu amico di Albert Müller, Hermann Scherer e Paul Camenisch. Dal 1938 ebbe un proprio atelier di pittura su vetro a Basilea e ottenne incarichi per vetrate in edifici pubblici (chiesa di S. Antonio, in collaborazione con Hans Stocker, 1929). S., la cui opera si caratterizza per bidimensionalità, riduzione e una tendenza alla geometrizzazione, è considerato un innovatore della tradizione sviz. della pittura su vetro.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 992 sg.
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.9.1894 ✝︎ 5.9.1967

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Staiger, Otto", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.05.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022652/2010-05-28/, consultato il 26.09.2021.