de fr it

Jacob CarlStauder

17.10.1694 Oberwil (BL), 9.2.1756 Lucerna, catt., dal 1716 cittadino di Costanza. Figlio di Franz Carl (->) e di Esther Kündig. (1716) Maria Francisca Bettle, figlia di Johann Jacob, orafo a Costanza. Nel 1701 la fam. si trasferì a Soletta. Svolse un apprendistato presso il padre e in seguito divenne suo collaboratore. Probabilmente dal 1712 intraprese una formazione itinerante. Ad Augusta nel 1714, si stabilì a Costanza nel 1716 e fu attivo su committenza per diversi ordini religiosi. Verso il 1720 divenne pittore di corte del principe vescovo di Costanza. Membro del Gran Consiglio di Costanza (1724) e giudice cittadino (1731-40), nel 1741 venne congedato da tutte le cariche a seguito della sua continua assenza. Nel 1733 a Diessenhofen decorò la chiesa conventuale di Sankt Katharinental. Successivamente si trasferì a Sankt Blasien e, nel 1746, a Beromünster; fu tra l'altro attivo per il convento di Muri. Dal 1750 ca. visse a Lucerna, dove dipinse le volte del soffitto della chiesa dei gesuiti (1751).

Riferimenti bibliografici

  • T. Onken, Der Konstanzer Barockmaler J. C. Stauder, 1694-1756, 1972
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 17.10.1694 ✝︎ 9.2.1756

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Stauder, Jacob Carl", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022655/2012-11-07/, consultato il 11.06.2021.