de fr it

OttoTeucher

18.6.1899 Lucerna, 13.6.1994 Zurigo, di Frauenfeld e Zurigo. Figlio di Friedrich, pittore decoratore, e di Franziska Jost. (1931) Maria Louisa Wehrlin, figlia di Johann Friedrich. Dal 1916 al 1920 compì un apprendistato di imbianchino presso il padre e frequentò la scuola di arti e mestieri di San Gallo. Pittore decoratore (fino al 1928), in seguito, come allievo di August Wanner, fu pittore indipendente. Trasferitosi a Comano (1930), visitò Firenze, Venezia e Parigi. Nel 1936 si stabilì a Zurigo e si dedicò alla scultura. Ottenne tre volte la borsa fed. per le belle arti (1936, 1937 e 1939) e fu membro della Soc. pittori, scultori e architetti sviz. Nel 1949 fondò, con Otto Müller e Max Truninger, la cooperativa pittori e scultori, un complesso di abitazioni e atelier. Insegnante alla scuola di arti e mestieri di Zurigo (1951-65), partecipò a mostre individuali e collettive. Le sue sculture, prevalentemente astratte e composte da elementi contrastanti, sono esposte in spazi pubblici, spec. nel cant. Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • P. Mattioli (a cura di), 50 Jahre Baugenossenschaft Maler & Bildhauer Wuhrstrasse 8/10, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 18.6.1899 ✝︎ 13.6.1994

Suggerimento di citazione

Freivogel, Thomas: "Teucher, Otto", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 01.03.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022672/2011-03-01/, consultato il 17.01.2021.