de fr it

Eugen GeorgZeller

3.11.1889 Zurigo, 7.6.1974 Feldmeilen (com. Meilen), rif., di Meilen. Figlio di Eugen, ingegnere, e di Helene Aimée Stroh. Pro-pronipote di Rudolf (->). Fratello di Max (->). (1914) Albertine Emilie Hossmann, figlia di Albert. Frequentò la scuola di arti applicate a Zurigo (1905), dove strinse amicizia con Otto Meyer-Amden, Hermann Huber, Paul Bodmer e Reinhold Kündig. Studiò poi architettura al Politecnico fed. di Zurigo (ca. 1909-14). Fu disegnatore. Eseguì rilievi architettonici e illustrazioni per la collana La casa borghese nella Svizzera (nei volumi 7, 1919; 10, 1922;18, 1927). Dal 1915 fu attivo come artista indipendente. Trascorse sette mesi presso Meyer-Amden (1915-16), poi si trasferì sull'Hirzel (1918-26) e compì viaggi di studio a Parigi, Berlino e Roma; nel 1926 si stabilì a Feldmeilen. Fu insegnante di disegno presso la scuola di arti applicate a Zurigo (1932-34), in sostituzione di Meyer-Amden, malato, e presso la scuola magistrale a Küsnacht (ZH, 1935-47). La sua abbondante produzione grafica comprende spec. opere a gessetto e a matita.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 1161 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 3.11.1889 ✝︎ 7.6.1974

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Zeller, Eugen Georg", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 05.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022707/2014-02-05/, consultato il 30.10.2020.