de fr it

IrèneZurkinden

11.12.1909 Basilea, 27.12.1987 Basilea, catt., di Basilea. Figlia di François Erneste Emile e di Johanna Lang. Si formò come figurinista alla scuola di arti e mestieri a Basilea (1928-29), dove seguì corsi di disegno, pittura e grafica, tenuti tra l'altro da Arnold Fiechter. Nel 1929 soggiornò a Parigi, dove si perfezionò come disegnatrice tessile e frequentò l'Acc. della Grande Chaumière. Entrò in contatto con Meret Oppenheim e i surrealisti. Residente tra Parigi e Basilea fino al 1939, dal 1934 visse con il musicista ted. Kurt Fenster e nel 1941 tornò definitivamente a Basilea. Aderì al Gruppo 33 e dal 1942 partecipò a tutte le mostre del sodalizio artistico basilese. Realizzò ritratti e lavori di grafica pubblicitaria su commissione, come pure nature morte, disegni e illustrazioni di libri; progettò inoltre scenografie, costumi e decorazioni per teatri di Basilea. Tenne numerose mostre personali e collettive (dal 1929), in particolare al Kunstmuseum di Basilea (1985). Nel 1982 fu insignita del premio per le arti figurative della Regio Basiliensis.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 1172
  • DTS, 2165
  • I. Zurkinden, cat. mostra Basilea, 2006
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.12.1909 ✝︎ 27.12.1987

Suggerimento di citazione

Bhattacharya, Tapan: "Zurkinden, Irène", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022712/2014-02-28/, consultato il 26.10.2020.