de fr it

EmileDepierraz

25.7.1899 Prévondavaux, 11.3.1992 Concise, libero pensatore, di Denezy. Figlio di Louis, gestore di caffè. Hélène Joséphine Ruffieux. Conseguì il diploma di commercio. Per tutta la vita la situazione professionale di D. fu assai precaria, a causa soprattutto del suo intenso impegno politico e sindacale. Membro del Gruppo operaio astinente Jean Jaurès, nel 1923 aderì al partito comunista sviz.; in seguito ne diresse la sezione vodese e assunse funzioni all'interno della direzione (segr. romando). Sindacalista molto attivo, fondò sezioni dell'FLMO e del SEL, e organizzò scioperi e manifestazioni. Militò inoltre nell'org. sportiva SATUS, nel Soccorso rosso, nell'Unione dei disoccupati, ecc. Nel 1937, dopo la messa al bando del partito comunista vodese, aderì al partito socialista. Cofondatore del partito del lavoro nel 1943, D. venne marginalizzato da Léon Nicole e da André Muret, e dopo la guerra non rivestì più alcun ruolo di primo piano.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo dell'Ass. per lo studio della storia del movimento operaio, presso BCUL
  • P. Jeanneret, «Hommage à E. Depierraz», in Cahiers HMO, 9, 1993, 93-96
  • B. Studer, Un parti sous influence, 1994, 634
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.7.1899 ✝︎ 11.3.1992