de fr it

Cunz

Fam. del ceto superiore sangallese diffusasi a partire dal XV sec. Hans (1437), menz. per la prima volta nel 1403 quale partigiano degli Appenzellesi, è considerato il capostipite della fam. I suoi discendenti rivestirono per generazioni la carica di giudice della città e di corte e furono a capo della corporazione dei fornai. Durante il periodo della Riforma sono documentati nove diversi ceppi. Il ramo che ancora oggi sopravvive discende da Nikolaus (1506), viceborgomastro e maestro di corporazione. Suo nipote Sebastian (1537) fu primo precettore della scuola lat. della città di San Gallo. La fam. raggiunse le più alte cariche cittadine e al tempo stesso il maggiore benessere con David (->) e con suo figlio Kaspar (1622-1681), tesoriere. Nel XIX e nel XX sec. la pittrice Martha (->) acquisì notorietà grazie ai suoi quadri di paesaggio e alle sue silografie a colori.

Riferimenti bibliografici

  • Bürgerbuch der Ortsbürgergemeinde St. Gallen, 1900, 1950, 1970, 1990
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 5, 149-152