de fr it

Hunger

Fam. di Rapperswil (SG, dal 1619). Originaria di Lachen, si estinse a Rapperswil nel 1887. Influenti esponenti del patriziato cittadino, gli H. annoverarono illustri artisti e uomini politici. Il ramo principale risiedette in un imponente edificio di origine tardomedievale, situato all'estremità superiore della piazza del mercato. Benché sia stata demolita (1896) e poi ricostruita, la casa è ancora oggi nota come Burghof o Hungerhaus. Attivi prevalentemente nell'edilizia come pittori, ebanisti e costruttori edili, gli H. ebbero tra i loro esponenti anche alcuni farmacisti, medici, ecclesiastici, ufficiali, cancellieri cittadini e osti. Già il capostipite Adam (1666) partecipò al completamento delle fortificazioni di Rapperswil come progettista, capocantiere e pittore. I fratelli Johann Michael (->), pittore, e Jakob (->), scultore, si distinsero quali artisti, lasciando la loro impronta nelle chiese barocche dell'intera regione della Linth. Anna-Maria Cleopha (1674-1739), figlia di Johann Michael, fu badessa del convento di Söfflingen presso Ulm (1716). Johann Josef Anton (1683-1761) realizzò il registro delle fam. ammesse al Consiglio di Rapperswil (1755), che elenca 29 fam. di Consiglieri con i relativi nomi, stemmi e divise. Fin dall'inizio i H. furono membri del Piccolo Consiglio. Johann Michael (già cit., 1686-1703), Johann Michael junior (1723-33) e Michael (1788-96) furoro scoltetti. I matrimoni con esponenti di fam. appartenenti al patriziato cittadino, quali i Büeler, i Domeisen, gli Helbling e i Reutlinger, consolidarono la posizione della fam.

Riferimenti bibliografici

  • Barock in Rapperswil SG, cat. mostra Rapperswil, 1975
  • E. Halter, Rapperswil im 19. Jahrhundert, 1980