de fr it

Schenkli

Fam. originaria di Wil (SG), che dal XV al XVIII sec. detenne importanti cariche a Wil e nel principato abbaziale di San Gallo. È menz. la prima volta con Albrecht, abate del convento di Sankt Johann (1410-17). Johann, cancelliere cittadino di San Gallo e oppositore dell'abate di San Gallo durante il sacco del convento di Rorschach (1489), divenne borgomastro (1502) e balivo nel Toggenburgo (1503-09). Heinrich (1533), cancelliere di Wil e balivo imperiale, presso la Dieta fed. si impegnò per il mantenimento del principato abbaziale durante il periodo della Riforma. Suo figlio Marx (1513-1553), conventuale a San Gallo, fu amministratore a Wil (1536-40) e abate di Fischingen (1540-53). Nel XVII sec. la fam. si divise in due rami. Hans Jakob (1644-1709), esponente del primo ramo, fu balivo (Obervogt) di Blatten (1679-85) e cancelliere del principato abbaziale di San Gallo (1686-1703). I suoi figli furono Ludwig Hyazinth (1672-1722), balivo di Blatten (1707-12) e Rosenberg (1719-22), e Thomas (->). Al secondo ramo appartennero Hans Melchior (1679), scoltetto di Wil (1658-72), e i suoi figli Johann Georg (->) e Franz Dominik (1666-1737), capitano, nobilitato dall'imperatore Carlo VI nel 1718. La fam. fu proprietaria del castello di Horn dal 1716 al 1779; si estinse nel 1790.

Riferimenti bibliografici

  • V. Buner, Offizial Johann Georg Schenkli, 1654-1728, 1974, 263 sg., 271.