de fr it

vonWatt

Importante fam. sangallese, probabilmente originaria di W. (com. Mörschwil), i cui membri acquisirono la cittadinanza di San Gallo nel XIV sec. I von W. compirono la loro ascesa sociale grazie al commercio di lunga distanza di tele di lino sangallesi. Nel XV e XVI sec. occuparono a più riprese alte cariche politiche e si legarono ad altre stimate e facoltose fam. della città, come gli Zili e gli Zollikofer. Konrad, borgomastro nel 1402, cadde nella battaglia di Vögelinsegg (1403). Suo figlio Hug (->) nella prima metà del XV sec. fondò insieme a Peter (->) e al bernese Niklaus von Diesbach la Compagnia Diesbach-Watt. Inoltre acquisì beni che rimasero per lungo tempo in possesso della fam. e nel 1430 ottenne, con i suoi fratelli Hans (1458/59) e Konrad (1469/70) e con Peter, un blasone da re Sigismondo. Peter si trasferì a Norimberga, dove acquisì la cittadinanza nel 1428 e diede vita alla linea di Norimberga, di cui sono attestati discendenti fino agli anni 1560-70. Hektor (->), figlio di Hug, fu borgomastro di San Gallo secondo un turno triennale (1460-74). L'abiatico omonimo fu attivo come commerciante nell'Europa orientale e nel 1510 ottenne la cittadinanza di Cracovia, dove diede origine a un ramo documentato fino al 1594. Un membro eminente dei von W. di San Gallo fu Joachim, detto Vadiano. Konrad, fratello di quest'ultimo, lasciò San Gallo e acquisì nel 1517 la cittadinanza di Poznań (Polonia), dove fondò il ramo locale della fam. A San Gallo i von W. si estinsero nella seconda metà del XVII sec.

Riferimenti bibliografici

  • Stemmatologia Sangallensis presso ACit San Gallo
  • W. Näf, Die Familie von Watt, 1936
  • H. C. Peyer, Leinwandgewerbe und Fernhandel der Stadt St. Gallen von den Anfängen bis 1520, 2, 1960, 48-51