de fr it

Hugi

Fam. solettese, con numerose diramazioni nel cant. già nel XV sec. Hans Sigrist ipotizza che il nome originario degli H. e degli Herman, apparsi nello stesso periodo, fosse Specht. Il presunto capostipite della fam. sarebbe Hugy Specht di Altreu (com. Selzach). Nel decennio 1370-80 un certo Hans Specht è menz. quale conte di Nidau nella signoria di Balm. Hensli, primo esponente attestato della fam., era proprietario di un campo a Grenchen nel 1377. Solo attorno al 1440/50 altri H. sono cit. negli urbari quali proprietari terrieri a Grenchen, Bettlach e Selzach. Peter, di Selzach, e i suoi figli maggiorenni Hans (Hensli) e Niklaus (Niggli), furono i primi H. a ottenere il diritto di cittadinanza di Soletta, prestando giuramento civico nel 1471. Hans (1501), Consigliere (1472-99), ebbe due figli: Benedikt (->) comandò una truppa nella battaglia di Dornach e Urs (->) ebbe due mogli e numerosi discendenti, che sposarono tutti esponenti di fam. altolocate. Nella città di Soletta sono attestati tre rami della fam. Due discendono da Peter, di Selzach, e dai figli Hans e Niklaus. I legami genealogici con il terzo, che ebbe origine da Benedikt (->), non sono ancora stati definiti chiaramente. Conrad (menz. nel 1471-1530 ca.), Ammann di Selzach (1512-17), è il capostipite degli H. ancora esistenti a Selzach e Grenchen.

Riferimenti bibliografici

  • H. Sigrist, «Benedikt Hugi der Jüngere (ca.1460-1520)», in JbSolG, 22, 1949, 7-35 (con tav. genealogica)
  • H. Sigrist, «Niklaus Conrad (ca. 1460-1520)», in JbSolG, 22, 1949, 36-92 (con tav. genealogica)