de fr it

Zurmatten

Fam. del patriziato cittadino di Soletta, emigrata dal villaggio walser di Prismell (oggi Alagna e Riva, Valsesia, Piemonte) come in precedenza la fam. Gibelin. Nel 1525 Vyot zu der Matten, muratore, ottenne la cittadinanza di Soletta. Già nel 1531 suo fratello Hans, capomastro e oste, entrò nel Piccolo Consiglio. Il figlio di Hans, Urs (->), raggiunse il grado di colonnello al servizio della Francia e fu nobilitato dal re nel 1570, aprendo alla fam. l'accesso al patriziato. Quattro suoi discendenti fecero parte del Piccolo Consiglio, senza però ricoprire le più alte cariche dello Stato. Christoph (1605-1650) conseguì il titolo di dottore in medicina e fu medico cittadino di Soletta. Anna Catharina (1680-1746) e in seguito sua sorella Anna Carolina (1688-1754) furono madri superiori del convento del Nome di Gesù. Con Johann Baptist, membro del Gran Consiglio, la fam. si estinse in linea maschile nel 1734.

Riferimenti bibliografici

  • StASO
  • HS, V/2, 1066
  • SolGesch., 2
  • E. Meyer, «Oberst Urs Zurmatten und die Niederlage bei Die 1575», in JbSolG, 49, 1976, 5-43
Scheda informativa
Variante/i
Zur Matten
Zu der Matten

Suggerimento di citazione

Meyer, Erich: "Zurmatten", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.03.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022871/2014-03-03/, consultato il 29.10.2020.