de fr it

Kenel

Antica fam. di estrazione contadina di Svitto, della circoscrizione di Arth (appartenente all'Unterallmeind), ancora oggi cittadina di Arth, oltre che di Svitto, Steinen e Steinerberg. Il primo esponente noto fu Josef, membro del Consiglio, balivo di Engelberg (1570-74) e di Baden (1575-77), più volte delegato alla Dieta (1578-95) e menz. due volte quale pres. (Siebner) di Arth fra il 1584 e il 1595. Sebastian fu decapitato a Svitto nel 1655 in quanto seguace della Riforma (nicodemita). Johann Martin fu pres. (Siebner) della circoscrizione (1686-91) e balivo nel Gaster (1696-98). Capitano generale, Johann Josef fu quattro volte balivo di Uznach tra il 1762 e il 1784, mentre Josef Dominik fu balivo di Blenio (1790-92). Nel XX sec. la fam. annoverò cinque deputati al Gran Consiglio. Grazie ad alleanze matrimoniali, la fam. fu imparentata con le principali fam. di Arth. Le figlie di Uli di Svitto, controverso capo di truppe mercenarie e capitano al servizio della Francia (menz. attorno al 1536/43), sposarono membri delle fam. svittesi Ab Yberg, Auf der Maur, Zukäs e della fam. Lussi di Nidvaldo.

Riferimenti bibliografici

  • Doc. personali Kenel presso StASZ
  • Libro genealogico presso APar Arth
  • A. Dettling, Schwyzerischer Geschichtskalender, 1899-1934 (registro presso StASZ)
  • M. Styger, Wappenbuch des Kantons Schwyz, a cura di P. Styger, 1936, 43, 248
Scheda informativa
Variante/i
Kennel