de fr it

Schmidig

Zorn

Un ramo della fam. svittese S., originario della circoscrizione di Muotathal, portava l'appellativo Zorn. È attestato dalla seconda metà del XVI sec. fino alla seconda metà del XVII sec. Un cappellano Zorn è menz. nel 1569 a Ingenbohl, nel 1625 Alois Zorn e nel 1664 Uli Zorn, balivo, che era probabilmente avogadro ecclesiastico del convento di domenicane di S. Pietro am Bach a Svitto. Jost Zorn, Consigliere e balivo nella valle di Blenio (1574-76 e 1586-88), è l'esponente più noto della linea; proprietario di beni a Muotathal, fu attivo anche nel settore creditizio.

Riferimenti bibliografici

  • Doc. personali presso StASZ
  • M. Styger, Wappenbuch des Kantons Schwyz, a cura di P. Styger, 1936, 179 sg.
  • A. Gwerder, Liegenschaftsgeschichte Muotathal, Illgau, 1, 1988, 28