de fr it

Angehrn

Fam. catt. originaria della frazione di Hueb (com. Muolen). Attestata dal 1431 (XV-XVII sec.: am Ger, am Geren), dalla metà del XVI sec. la fam. si è sviluppata in due rami principali: gli A. di Muolen, contadini e al massimo giudici di villaggio, e gli A. di Muolen e Räuchlisberg-Hagenwil (dal 1979 com. Amriswil), che dalla metà del XVI sec. fino al 1798 ebbero in feudo dall'abbazia di San Gallo il mulino del castello di Hagenwil; alcuni di essi furono giudici di villaggio, dal 1538 per lo più fabbricieri e dal 1614 al 1798 Ammann delle giurisdizioni di Hagenwil, Räuchlisberg e Breitenaach. Molti esponenti della fam. furono mugnai a Bischofszell, Degenau, Häggenschwil e Steinach. Due abiatici di Johann Conrad (1655 ca.-1725) scelsero la carriera ecclesiastica: Franz Josef divenne abate del convento benedettino di Neresheim (Württemberg, D) con il nome di Benedikt Maria (->); suo cugino Beda (->) fu invece abate di San Gallo. Josef Anton (1758-1821), nipote di Beda, studiò a Neresheim, Strasburgo (1776) e Besançon (1780); medico e consigliere palatino del principe abate di San Gallo, durante l'Elvetica fece parte della Camera amministrativa del cant. del Säntis (1798); nel 1802 assunse la funzione di medico distr. a Wil (SG), com. del quale divenne in seguito municipale. Johann Baptist (->) fu membro del governo cant. turgoviese. Nel XIX e XX sec. diversi A., membri del ramo della fam. cui dal 1806 appartiene il castello di Hagenwil, furono funzionari com. e distr., nonché deputati al Gran Consiglio sangallese.

Riferimenti bibliografici

  • J. P. Zwicky von Gauen (a cura di), Schweizerisches Familienbuch, 2, 1947, 33-95
  • P. Staerkle, P. Angehrn, «Die Familie Angehrn von Muolen», in JbSGF, 1982, 120-128