de fr it

vonBernhausen

Casato originario di B., a sud di Stoccarda; in seguito all'incendio che nel 1449 distrusse la fortezza e il villaggio, la fam. si stabilì in Brisgovia. Wilhelm I si trasferì poi nella regione del lago di Costanza, dove acquisì, grazie al matrimonio con Ursula Payer (1504), la fortezza e la signoria di Hagenwil, composta da Moos, Auenhofen e Hefenhofen, che dal 1600 divennero una singola giurisdizione. Nel 1684 Hagenwil fu venduto all'abbazia di San Gallo. Wilhelm II (1555) sposò Maria Kleophea von Helmsdorf, ottenendo il castello e la signoria di Eppishausen (con i baliaggi di Engishofen, Biessenhofen e Schocherswil dal 1556), che rimase proprietà della fam. B. fino al 1698. I B. furono inoltre balivi del vescovo di Costanza a Güttingen e a Bischofszell, e amministratori di altre giurisdizioni territoriali. Nel 1665 Wolf Christoph venne elevato al rango di barone dell'Impero. A partire dal XVIII sec. la fam. dei B. non svolse più alcuna funzione in territorio elvetico.

Riferimenti bibliografici

  • B. Giger, Gerichtsherren, Gerichtsherrschaften, Gerichtsherrenstand im Thurgau vom Ausgang des Spätmittelalters bis in die frühe Neuzeit, 1993, 5-216, spec. 85 sg., 90 sg.

Suggerimento di citazione

Salathé, André: "Bernhausen, von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 15.12.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022930/2011-12-15/, consultato il 01.03.2021.