de fr it

Muntprat von Spiegelberg

Fam. di origine lombarda (cambiavalute), membri del patriziato di Costanza e commercianti. Lütfried (1447), socio della Compagnia di Ravensburg dal 1410, fece parte del Piccolo Consiglio (1431-47) e fu borgomastro di Costanza (1443). La prima signoria in possesso dei M. fu Altenklingen (1419-39). Accanto al successivo possesso di Spiegelberg (1464-1582), i M. detennero tra le altre anche la fortezza di Rosenberg (dal 1423), le signorie di Salenstein (1440), Lommis (1457) e Zuckenriet (1478), mezza signoria di Weinfelden (1474) e metà baliaggio di Eggen (1505), poi ceduto nel 1542 in cambio dei restanti diritti su Weinfelden. Proprietari di varie giurisdizioni, i M. poterono integrarsi nella realtà turgoviese figurando come rappresentanti dei signori giurisdizionali e partecipando a campagne militari dei Conf. All'epoca della Riforma restarono in maggioranza fedeli all'antico credo. Tra il 1549 e il 1573 Hans, elevato nel 1550 al ceto nobile imperiale da Carlo V, fu amministratore del capitanato di Costanza. Nel 1582 gli eredi di Ludwig vendettero Spiegelberg, la loro ultima signoria in Turgovia.

Riferimenti bibliografici

  • W. Warth, «Die Muntprat von Spiegelberg und die Eidgenossenschaft», in Bodensee-Hefte, 1, 1991, 43-47
  • B. Giger, Gerichtsherren, Gerichtsherrschaften, Gerichtsherrenstand im Thurgau vom Ausgang des Spätmittelalters bis in die frühe Neuzeit, 1993

Suggerimento di citazione

Erich Trösch: "Muntprat von Spiegelberg", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.10.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022958/2010-10-28/, consultato il 07.12.2022.