de fr it

Mörikofer

Fam. rif. di Frauenfeld in origine probabilmente imparentata con le fam. omonime di Costanza, Sciaffusa e Stein am Rhein, tutte presumibilmente originarie di Mörikon (com. Münchwilen TG). Attorno al 1380 Eberhard e Hans Mörikon sono attestati come proprietari terrieri; nel 1412 un Hans Mörikon, Consigliere di Frauenfeld, è menz. in un contratto di compravendita. Nel XV e XVI sec. i M. compaiono a più riprese negli elenchi dei tributi. Nel XVII e XVIII sec. tra i membri della fam. figurano, oltre a vari artigiani (conciatori, fornai, pittori e pellicciai), numerosi orafi, incisori di sigilli e medaglisti, tra cui Hans Heinrich (1597-1684), Johann Melchior (1706-1761) e Johann Kaspar (->). In casi isolati, gli esponenti della fam. furono attivi al tempo stesso come scoltetti di Frauenfeld (Hans, ->). Più spesso rivestirono le cariche di giudice, viceborgomastro, cancelliere (Daniel, 1693-1748), alfiere cittadino (Hans Ulrich, 1641-1688), furiere cittadino (Johannes, 1729), messo cittadino, esattore delle ammende e, talvolta, di usciere cant. (Johann Peter, 1723-1804). Alcuni M. ricoprirono cariche ecclesiastiche: Joachim (1590) e Johannes (1616) furono pastori a Hüttwilen, Hans Heinrich (1630-1691) a Kurzdorf e Frauenfeld, Georg Peter (1726-1776) fu provvisore e pastore a Kurzdorf. Nel XIX sec. Johann Peter (->) acquisì notorietà come politico, e Johann Kaspar (->) come storiografo. Successivamente i M. furono attivi in vari settori: Oskar (1883-1941) fu architetto e Walter (1892-1976), meteorologo, divenne direttore dell'osservatorio fisico-meteorologico di Davos. Un ramo della fam. emigrò prima a Lione e poi a Napoli, assumendo il cognome Meuricoffre. Dal XVIII al XX sec. i suoi esponenti furono attivi come commercianti e banchieri; dal XIX al XX sec. con Achille (1793-1840), Georges (1795-1858), Oscar (->) e John (1856-1931) rappresentarono la Svizzera a Napoli in qualità di agenti generali, risp. di consoli generali di Napoli.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo Wenner presso StASG
  • Fondo Meuricoffre presso StATG
  • H. Hasenfratz, Bürgerbuch der Stadt Frauenfeld, ms., 1913, 160-166 (presso StaTG)
  • B. Gruber-Meuricoffre, «Die Familie Meuricoffre in Neapel», in ThBeitr., 82, 1945, 1-42