de fr it

Rauch

Fam. di Diessenhofen con un ramo più antico rif. e rami più recenti catt., che ottenne la cittadinanza attorno al 1570 e nel 1637. Dapprima osti e artigiani (per esempio conciatori, mugnai e carpentieri), i R. rivestirono anche cariche cittadine fra cui quelle di tesoriere, cancelliere e scoltetto. L'ascesa sociale della fam. avvenne nel XVIII e XIX sec. grazie all'assunzione di cariche giudiziarie ed ecclesiastiche. Benedikt fu pastore rif. e decano a Basadingen (1721-58), Maria Benedikta badessa dell'abbazia cistercense di Kalchrain (1731-59), il ramaio Mathias (1740-1813) scoltetto e il conciatore Johann Georg pres. del tribunale distr. (1801), giudice distr. (1803) e giudice di pace di circ. Johann Georg (->), figlio di quest'ultimo, fu Consigliere nazionale. Johann Nepomuk (1804-1847), Johann Joseph (ca. 1805) e Ferdinand (dopo il 1805) furono pittori paesaggisti e animalisti a Vienna, dove era emigrato il loro padre Johann Michael.

Riferimenti bibliografici

  • E. Zingg, «Diessenhofen zur Revolutionszeit», in ThBeitr., 18, 1878, 65-97
  • SKL, 2, 596 sg.
  • MAS TG, 5, 1992
Scheda informativa
Variante/i
Ruch

Suggerimento di citazione

Trösch, Erich: "Rauch", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.12.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022969/2011-12-16/, consultato il 25.10.2020.