de fr it

Sauter

Fam. rif. di Arbon. Il cognome originario Sutter fu trasformato nel corso del XVIII sec. in Sauter. Balthasar Sutter (1651), attestato nel 1598 ad Arbon, fu esattore della gabella e membro del Consiglio. Il figlio Balthasar (1609-1688) fu vessillifero cittadino e tesoriere (1672ca.-88). Il tesoriere Hans Ulrich (1681-1753) fece costruire la locanda Ochsen, che restò proprietà della fam. fino al 1836. Suo figlio, Johann Georg (1712-1801), fu incisore su rame, così come il figlio di quest'ultimo, Johann Georg (1754-1812). Un altro figlio di Johann Georg (1712-1801), il commerciante di drappi Johann Ulrich (->), fu prefetto nazionale del cant. Turgovia (1800-03). La fam. era proprietaria di beni fondiari e, oltre all'Ochsen, anche della locanda Taube. Altri S. furono conciatori, fornai, macellai o messi di San Gallo (1696).

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 5, 930-936
  • SKL, 4, 601
  • Thurgauer Zeitung, 10.12.1997