de fr it

Schiegg

Fam. rif di Steckborn. Dall'abbazia di Reichenau il tosatore Frick ricevette in feudo i bagni di Steckborn (1350), e Hans una mezza curtis a Salen (1386). Jakob fu Ammann di Steckborn (1563). Dopo il 1650 fino a una dozzina di S. furono attivi come fumisti, tra cui Hans Melchior (1620-1688) e Sigmund (1642-1694). La fam. non raggiunse però mai il rango dei Meyer, pure fumisti a Steckborn. Anche altri esponenti della fam. praticarono per lo più mestieri artigianali quali il bottaio o il lattoniere. Pochi S. ricoprirono cariche cittadine. Hans Ulrich (1721-55) esercitò come chirurgo (1745-55), Johann Jakob (1772-1835) fu giudice del tribunale d'appello (1810-24), quindi prefetto (Oberamtmann, 1824-31). Johann Melchior (1785-1867) come comandante di battaglione partecipò all'occupazione del cant. Svitto del 1833, anno in cui fu cofondatore della Soc. sviz. degli ufficiali.

Riferimenti bibliografici

  • A. Bieger, Schröpfende Heiler - schwitzende Kranke, 2003, 278, 297
  • M. Früh, Steckborner Kachelöfen des 18. Jahrhunderts, 2005, 41, 559-570

Suggerimento di citazione

Trösch, Erich: "Schiegg", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.07.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022973/2011-07-26/, consultato il 21.10.2020.