de fr it

Zum Thor

Fam. della piccola nobiltà, attestata in Argovia e nella Svizzera orientale, denominata anche zem Tor. La genealogia rimane incerta; Wetzel, scoltetto di Winterthur, ne fu forse il capostipite. Dal 1300 gli Z. furono al servizio degli Asburgo. Quale ciambellano del duca Leopoldo d'Austria, Johann nel 1314 ottenne in feudo la fortezza di Teufen (ZH), dove parte dei suoi discendenti vissero fino a metà del XV sec.; altri risiedettero nella regione di Winterthur e, forse, nella fortezza di Freudenau (com. Untersiggenthal, AG). Cilia von Sal, vedova del cavaliere Lütold Z., nel 1382 si trasferì da Winterthur a Frauenfeld, dove è attestata una linea della fam. dalla fine del XIII a metà del XV sec. Nel 1390 suo figlio Kaspar (1400) acquisì la fortezza di Blumenstein presso Frauenfeld e al contempo divenne balivo di Müllheim grazie al matrimonio con Cäcilia von Wellenberg. Nel XV sec. anche la fortezza di Freudenberg appartenne alla linea di Frauenfeld. Kaspar (1472), signore giustiziere di Hüttlingen (1439) e cittadino di Frauenfeld (1443), nel 1467 vendette tra l'altro la tenuta di Blumenstein alla città di Frauenfeld e, nel 1468, la giurisdizione di Hüttlingen a Hugo von Hohenlandenberg. Il figlio di Kaspar, Hans Heinrich, menz. nel 1455 nel registro fiscale di Frauenfeld, detenne il possedimento di Junkholz presso Frauenfeld (fino al 1462) e poi la signoria di Teufen (ZH). Gli eredi di Kaspar (1558) cedettero la fortezza di Blumenstein e la tenuta di Junkholz al landscriba Ulrich Locher. La linea di Frauenfeld si estinse tra il 1558 ca. e il 1560. Attraverso il matrimonio della sua ultima discendente nel 1520, l'eredità del ramo zurighese passò alla fam. von Ulm. Alban (->), medico a Basilea, forse discendeva dagli Z. di Teufen.

Riferimenti bibliografici

  • UB TG, 6-8, 1950-1967
  • W. Merz, F. Hegi (a cura di), Die Wappenrolle von Zürich, 1930
  • E. Leisi, Geschichte der Stadt Frauenfeld, 1946
  • Sablonier, Adel
  • B. Giger, «Gerichtsherren, Gerichtsherrschaften, Gerichtsherrenstand im Thurgau vom Ausgang des Spätmittelalters bis in die frühe Neuzeit», in ThBeitr., 130, 1993, 5-216, spec. 95, 128, 132
  • 750 Jahre Burg Freienstein, 2004
Scheda informativa
Variante/i
Thorer

Suggerimento di citazione

Niederhäuser, Peter; Trösch, Erich: "Zum Thor", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.03.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/022977/2014-03-03/, consultato il 28.10.2020.