de fr it

FritzHafner

17.1.1898 Eskisehir (Turchia), 5.8.1978 Muralto, di Zurigo. Figlio di Salomon Friedrich e di Elisabeta Toso. 1) (1923) Emilie Schärer, operaia; 2) (1944) Maria Rosa Bürkli, di Ruswil. Montatore elettricista. Membro della sezione zurighese del partito comunista sviz. (PC sviz.), durante il quinto congresso del partito fu eletto nell'ufficio politico (1930); fino al 1935 fu anche membro del comitato centrale. Svolse attività politica nel quadro dell'opposizione sindacale rivoluzionaria e del Soccorso rosso e nella prima metà degli anni 1930-40 presiedette il movimento zurighese dei disoccupati. Collaborò saltuariamente con il segretariato del PC sviz. Nel 1936 fu sollevato, assieme a Robert Müller e Willi Nötiger, da tutte le cariche del partito e si trasferì nello stesso anno a Basilea, restando comunque attivo nel partito comunista. Dal 1961 visse con la seconda moglie a Ronco sopra Ascona.

Riferimenti bibliografici

  • J. Humbert-Droz, Dix ans de lutte anti-fasciste (1931-1941), 1972, 95
  • J. Humbert-Droz, Le couronnement d'une vie de combat (1941-1971), 1973, 432
  • P. Stettler, Die Kommunistische Partei der Schweiz (1921-1931), 1980, 194, 508
  • B. Studer, Un parti sous influence, 1994, 652
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.1.1898 ✝︎ 5.8.1978