de fr it

Kully

Fam. originaria di Riesbach (oggi com. Zurigo), che ottenne la cittadinanza a Olten nel 1545. Panettieri e piccoli artigiani, i K. furono attivi anche in ambito politico. La fam. si divise nei rami di Olten, Soletta e Rickenbach (SO). Urs, mugnaio a Rickenbach, ottenne la cittadinanza di Soletta nel 1637 e di Olten nel 1643. Nel XVIII sec. i suoi discendenti furono notai al servizio dello Stato e poco prima della fine dell'ancien régime furono eletti al Gran Consiglio solettese. Vicini al partito dei patrioti, accolsero con favore il rovesciamento politico; nel 1798 Johann Georg (1741-1820) divenne tesoriere (1798) e suo figlio Benedikt membro del governo provvisorio e del Gran Consiglio elvetico. Lo stesso ramo contò anche tre segr. distr. Johann Georg (1814-1873), pres. del tribunale di Olten e cognato del Consigliere fed. Bernhard Hammer, fu deputato liberale al Gran Consiglio solettese (1848-70). Suo cugino Xaver (1816-1889), pres. del tribunale di Dornach, passò al partito conservatore. Nel 1854 Bartholomäus (1831-1920), membro del ramo di Olten, fondò un'officina di lattoniere, ampliata poi dai suoi discendenti in azienda specializzata nella realizzazione di coperture in vetro. Arthur (1889-1960), ingegnere diplomato al Politecnico fed. di Zurigo, trasformò l'impresa in soc. anonima (1951), sciolta nel 1980 e da allora di proprietà della Velux Schweiz AG di Trimbach.

Riferimenti bibliografici

  • Oltner Neujahrsblätter, 1955, 57-65; 1973, 6-13 (con tav. genealogica)
  • SolGesch., 3 e 4/1