de fr it

DionysZinner

15.4.1858 Klein-Sangerberg (Boemia, oggi Prameny, Repubblica Ceca), 16.10.1926 Zurigo, senza confessione, della Boemia, dal 1900 di Winterthur. Figlio di Franz e di Theresia Brunner. (1888) Bertha Auguste Kreutzberger, figlia di Johann Heinrich, di Brotterode (Turingia). Trasferitosi in Germania come calzolaio, fu precocemente attivo nel movimento operaio e perciò espulso nel 1886 a causa della legge antisocialista. Dal 1886 al 1919 visse a Winterthur, poi a Zurigo. Scrisse dapprima quale attività accessoria, dagli anni 1890-1900 in qualità di giornalista per la stampa operaia ted. e sviz. Al contempo fu attivo come sindacalista, inizialmente nell'Ass. dei calzolai, poi nella Federazione sviz. degli operai del cuoio (dal 1908) e nella Federazione sviz. degli operai dell'abbigliamento e del cuoio (dal 1923), di cui fu pres. (1906-17), segr. (1917-25) e redattore del suo organo di stampa (1907-26). Dal 1922 al 1926 fu deputato PS nel consiglio com. di Zurigo. Fu autore di alcuni studi tuttora validi, come la Geschichte der deutschen Schuhmacherbewegung (1904) o il contributo sulla Neue Zeit (1898) sulla pratica della lettura da parte degli operai sviz.

Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.4.1858 ✝︎ 16.10.1926

Suggerimento di citazione

Degen, Bernard: "Zinner, Dionys", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.04.2016(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023129/2016-04-27/, consultato il 01.11.2020.