de fr it

FeliceMenghini

20.9.1909 Poschiavo, 10.8.1947 (per un incidente in montagna) Poschiavo, catt., di Poschiavo. Figlio di Francesco, tipografo, e di Ida Lardi. Compì gli studi ginnasiali a Seveso, Monza e Milano e di teol. al seminario di Coira. Ordinato sacerdote nel 1933, fu dapprima parroco a San Vittore (GR) e poi canonico (dal 1935) e prevosto (dal 1943) a Poschiavo. Accanto al suo ministero, svolse una vivace attività poetica e culturale, corroborata dalla laurea in lettere ottenuta all'Univ. Cattolica di Milano nel 1942. Le sue raccolte di versi, Umili cose (1938), Parabola e altre poesie (1943), Esplorazione (1946), si ispirano ai temi del paesaggio alpestre e del pensiero religioso, non di rado fusi. La principale opera in prosa furono le ariose Leggende e fiabe di Val Poschiavo (1933, 19862). M. fondò e diresse "L'ora d'oro", collana dove furono pubblicati, tra l'altro, Incantavi (1945), opera in versi di Piero Chiara, e Il fiore di Rilke (1946), poesie dello scrittore ted. da lui stesso tradotte.

Riferimenti bibliografici

  • Poesie, a cura di P. Chiara, 1977
  • R. Fasani, F. Menghini, 1995
  • A. Paganini, Un'ora d'oro della letteratura italiana in Svizzera, 2006
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.9.1909 ✝︎ 10.8.1947

Suggerimento di citazione

Fasani, Remo: "Menghini, Felice", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.11.2008. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023272/2008-11-17/, consultato il 24.11.2020.