de fr it

Giuseppe MariaBovieri

22.4.1800 Ceccano (Lazio), 22.4.1873 Montefiascone (Lazio), catt. Sacerdote dal 1822, nel 1841 e dal 1848 al 1864 fu incaricato d'affari alla nunziatura di Lucerna. Anche dopo il ritiro ufficiale del nunzio Alessandro Macioti (1850), cui successe, B. rimase semplice incaricato d'affari; in questo modo la Curia romana volle sottolineare la propria volontà di non riconoscere alcun valore giur. ai cambiamenti seguiti alla guerra del Sonderbund e alla creazione dello Stato fed. (1847-48). Pur respingendo la Costituzione fed. del 1848, non protestò ufficialmente; riservato in pubblico, cercò di agire facendo leva sulla propria influenza personale e sul coordinamento, come per esempio in occasione dei conflitti fra clericali e anticlericali nel cant. Friburgo. Anche dopo l'ascesa al potere dei conservatori (1856), B. rifiutò un concordato con le autorità friburghesi perché ciò avrebbe richiesto l'approvazione fed. Durante l'affare del seminario di Basilea (1858), aggravò la situazione con un intervento che indusse i radicali a critiche di fondo nei confronti della nunziatura; nel conflitto sulla creazione di una diocesi ticinese, criticò aspramente la nuova legislazione dello Stato in materia ecclesiastica. Nel 1830 gli venne conferito il dottorato h.c. in teol. Dal 1867 alla morte fu vescovo di Montefiascone.

Riferimenti bibliografici

  • B. Bellone, I vescovi dello Stato Pontificio al Concilio Vaticano I, 1966
  • P. Stadler, Der Kulturkampf in der Schweiz, 1984 (19962)
  • F. Python, Mgr Etienne Marilley et son clergé à Fribourg au temps du Sonderbund 1846-1856, 1987
  • U. Fink, Die Luzerner Nuntiatur 1586-1873, 1997
  • A. Steiner, «Die Beziehungen Teodor Scherers zur Apostollischen Nuntiatur in Luzern und zu G. M. Bovieri 1848-1864», in ZSK, 94, 2000, 47-66
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.4.1800 ✝︎ 22.4.1873

Suggerimento di citazione

Fink, Urban: "Bovieri, Giuseppe Maria", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 13.12.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023282/2002-12-13/, consultato il 20.10.2020.