de fr it

Bernardo da Poschiavo

Attestato dal 1490, come garzone presso Andreas Bühler a Scharans, al 1522, come capomastro della chiesa parrocchiale di Ramosch. Di origini sconosciute, risiedette probabilmente in val Poschiavo dal 1497 ca. Fu senza dubbio l'autore delle chiese tardogotiche engadinesi con copertura a volta di Chamues-ch (1505), Scuol (1516) e Ramosch (1522). Gli sono attribuiti anche la chiesa delle SS. Barbara e Caterina a Zuoz (1511) e l'antico santuario e la chiesa dell'ospizio di S. Gaudenzio a Casaccia (1518), ora in rovina. B. realizzò edifici poco raffinati e a volte poco curati nell'esecuzione, ma impressionanti per la generosità delle dimensioni.

Riferimenti bibliografici

  • MAS GR, 1, 1937; 3, 1940; 5, 1943
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1490 Ultima menzione 1522

Suggerimento di citazione

Caviezel, Nott: "Bernardo da Poschiavo", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.09.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023310/2002-09-09/, consultato il 29.11.2021.