de fr it

Hurter

Fam. di Sciaffusa attestata dal tardo XV sec., il cui primo esponente noto, giunto da Frauenfeld o da San Gallo, è Hans (1516 ca.). I numerosi discendenti strinsero alleanze matrimoniali con autorevoli fam. sciaffusane (Ziegler, von Waldkirch, Spleiss, Peyer). Nel XVII e nel XVIII sec. molti H. furono membri del Consiglio (ad esempio Alexander, ->) e maestri di corporazione. Oltre ad artigiani, librai (Friedrich Benedikt, ->) e stampatori (David, ->), la fam. annoverò 27 ecclesiastici, commercianti, chirurghi (Emanuel, 1629-1680), artisti (Johann Heinrich, 1734-1799) ed eruditi (Hugo, ->). Il membro più celebre è Friedrich Emanuel (->), antiste della Chiesa sciaffusana convertitosi al cattolicesimo. David (->) fu il fondatore dell'industria sciaffusana di carte da gioco.

Riferimenti bibliografici

  • R. Jayet, La famille Hurter de Schaffhouse et de Genève, 1985
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Weibel, Andrea: "Hurter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.11.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023339/2006-11-28/, consultato il 21.10.2020.