de fr it

Peyermit den Wecken

Fam. attestata dalla seconda metà del XV sec. come influente casato della città di Sciaffusa e ancora esistente. Il suo nome rimanda probabilmente alla Baviera (in ted. Bayern), luogo di origine della fam. Per distinguerli dai P. im Hof, gli esponenti di questo casato furono chiamati P. mit den Wecken, dalle losanghe (Wecken) raffigurate sul loro stemma. Malgrado il nome sia già attestato nel XIV sec., capostipite della fam. è considerato Hans (1478), maniscalco, che rinunciò alla carica di maestro della corporazione dei fabbri e di Consigliere. Suo figlio omonimo (->) fu borgomastro di Sciaffusa durante la Riforma, così come il figlio maggiore di quest'ultimo, Alexander (->). I fratelli di Alexander - Heinrich (1510-1553), Hans (1513-1556) e Martinus (->) - entrarono a far parte della corporazione dei commercianti, dove la fam. era ancora rappresentata all'inizio del XXI sec. I quattro fratelli diedero vita ciascuno a un ramo. La linea di Hans si estinse già a metà del XVII sec., quelle di Heinrich e Martinus all'inizio del XIX sec.; il ramo di Alexander, ancora esistente all'inizio del XXI sec., proseguì l'attività di fabbro, in particolare con Hans Jacob (->). La cosidetta linea dei maestri di posta, stabilitasi in Inghilterra, ebbe origine da Johann Conrad (->). Il primo esponente della fam. a ricoprire la carica di maestro delle poste imperiali fu Johann Conrad (->).

I P. fecero costruire dimore notevoli, acquisirono il titolo nobiliare, possedimenti e signorie giurisdizionali nei pressi di Sciaffusa e aumentarono il loro patrimonio grazie a un'abile politica matrimoniale. Alcuni rappresentanti della fam. furono tra i più ricchi cittadini di Sciaffusa, come Heinrich (->), Hans Conrad (->) e David (->), mentre Jeremias (->) a causa di un fallimento fu costretto a lasciare la città. A Sciaffusa il casato rivestì sempre importanti cariche politiche, ad esempio con Johann Conrad (->), Johann Ludwig (->), Johann Jacob (->) e Ferdinand Ludwig (->). Dal XVI al XVIII sec. alcuni P. intrapresero la carriera militare, fra l'altro in Francia, Paesi Bassi e Gran Bretagna. Soprattutto a cavallo tra il XVII e il XVIII sec. la fam. annoverò, accanto a commercianti di successo, anche alcune personalità di spicco in ambito scientifico e culturale, quali il medico Johann Conrad (->), il cartografo Heinrich (->) e il poeta Johann Conrad (->). La fam. mantenne la sua posizione dirigente sino alla fine dell'ancien régime. Nel XX sec. i P. si distinsero in campo scientifico, ad esempio con Bernhard (->) e Hans Conrad (->). In entrambe le guerre mondiali Els (->) si adoperò nell'aiuto ai profughi. Con l'istituzione del lascito di fam. (1643) e della Fondazione Peyer Tobias Stimmer (1946), i P. si impegnarono a favore della cultura e dell'utilità pubblica.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso ACit Sciaffusa
  • R. Frauenfelder, Geschichte der Familie Peyer mit den Wecken, 1410-1932, 1932
  • Geschichte der Familie Peyer mit den Wecken, 1998
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF