de fr it

Stierlin

Fam., estesa e molto ramificata, della città di Sciaffusa, dove ottenne la cittadinanza nel XIV sec. Il primo esponente accertato sul piano genealogico e probabilmente il primo S. menz. è Hans, cit. alla nascita del figlio Hans Martin (1541). Il ramo più numeroso della fam., discendente da Konrad, conciatore alla scorza e inviato al sindacato dei baliaggi it. (1554), sopravvisse fino a XX sec. inoltrato. La maggior parte degli S. erano artigiani, fino alla fine del XVIII sec. soprattutto macellai, ma anche conciatori e fornai. Ulrich, balivo (Obervogt) di Beringen dal 1555, suo figlio omonimo (1571) e Adam (1614-1677) furono maestri della corporazione dei calzolai (risp. 1553, 1589 e 1658), Hans Caspar di quella dei sarti (1629), Hans Martin (1630-1690) e Hans Jacob (1670-1751) di quella dei macellai (risp. 1689 e 1722). Nel XIX e XX sec. la fam. annoverò anche medici, commercianti e ingegneri. Johann Konrad (->), borgomastro, e Georg Michael (->), Consigliere di Stato, rivestirono importanti cariche pubbliche. August (1818-1898), figlio di quest'ultimo, fondò la linea di fabbricanti di Wängi in Turgovia. Georg Michael si distinse anche quale naturalista e collezionista di minerali; Wilhelm Gustav (->), suo figlio, e Robert (1862-1928), figlio di quest'ultimo, come medici ed entomologi.

Riferimenti bibliografici

  • Registro genealogico della città di Sciaffusa (J. L. Bartenschlager), 9; (H. W. Harder), 10, presso ACit Sciaffusa
  • K. Henking, Genealogie Stierlin, ms., 1925 (presso ACit Sciaffusa)

Suggerimento di citazione

Baertschi, Christian: "Stierlin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.11.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023361/2013-11-26/, consultato il 20.06.2021.