de fr it

Stokar

Stokar von Neunforn

Veduta del castello di Neunforn. Acquerello di Hans Erhard Escher, 1673 (Zentralbibliothek Zürich, Graphische Sammlung und Fotoarchiv).
Veduta del castello di Neunforn. Acquerello di Hans Erhard Escher, 1673 (Zentralbibliothek Zürich, Graphische Sammlung und Fotoarchiv). […]

Fam. del patriziato cittadino di Sciaffusa, originaria dell'Hegau. Il casato ottenne diplomi di nobiltà e blasoni dall'imperatore ted. Massimiliano I (1501) e dal re franc. Francesco II (1559). Il primo esponente noto fu Welti Stokker von Bartzen (di Barzheim, oggi com. Thayngen), attestato nel 1359 e 1374, feudatario dei signori von Rosenegg, Randegg e von Hohenklingen. Suo figlio Walter, che nel 1442 acquisì la cittadinanza di Sciaffusa, è considerato il capostipite degli S. Il suo abiatico Hans (menz. 1477-1500) ebbe due figli: Alexander (->) e Hans (->), pellegrino a Gerusalemme. Sembra che la fam. facesse già allora parte della soc. dei mercanti. Dai due figli di Alexander, Hans Kaspar e Benedikt (->), e da quelli di Hans, Hans Jakob e Hans Heinrich, discendono le quattro linee principali della fam.

Il figlio maggiore di Hans Kaspar, Alexander (1537-1611), acquisì la cittadinanza di Zurigo nel 1568, dando così origine alla linea zurighese ancora esistente all'inizio del XXI sec. Benedikt fondò il primo ramo principale di Sciaffusa. Dopo aver comprato la signoria giurisdizionale di Neunforn (1554), lui e i suoi discendenti presero il nome di von Neu(n)forn; questo appellativo venne adottato anche dagli S. sciaffusani che non discendevano direttamente da Benedikt. La signoria giurisdizionale rimase fino al 1688 di proprietà dei discendenti di Benedikt. Il figlio omonimo di quest'ultimo (1545-1597) rilevò dal padre i diritti giurisdizionali su Neunforn, abbandonò la soc. dei mercanti e assieme ai suoi figli divenne membro della soc. dei "signori". Dei suoi 20 figli, quattro - Benedikt, Franz, Hans e Hans Kaspar - fondarono i quattro rami principali di questa linea. Tra i suoi discendenti figurano Johann Friedrich (->), Rudolf (1685-1733), Johann Caspar (->), David Christoph (->) e Franz (->). Alcuni discendenti di Franz (1782-1847), che sposò a Ratisbona Cäcilie Uhlfelder, cittadina ted., erano ancora attestati in Germania all'inizio del XXI sec.

Il primo figlio del pellegrino Hans, Hans Jakob, abbandonata Sciaffusa per ragioni di fede, nel 1562 acquisì la cittadinanza di Soletta e fondò con Christine Schwaller la linea catt. solettese, estintasi attorno al 1670. Il secondo, Hans Heinrich (->), diede vita alla seconda linea principale di Sciaffusa. Nel XVI sec. gli S. annoverarono due Obherren (pres.) della soc. dei mercanti, nel XVII e XVIII sec. almeno cinque Obherren della soc. dei "signori".

Riferimenti bibliografici

  • Registro genealogico della città di Sciaffusa (J. L. Bartenschlager, H. W. Harder) presso ACit Sciaffusa
  • J. J. Rüeger, Chronik der Stadt und Landschaft Schaffhausen, 2, 1892, 967-973 (con genealogia)
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 4, 531-555; 12, 190-200
  • K. Stokar, «Ein altes Geschlecht aus dem Hegau», in Hegau, 29/30, 1972/1973, 205-215
Scheda informativa
Variante/i
Stockar
Stogker
von Neuforn